top of page
Cerca
  • Susanna Gristina

Quest’anno il Natale si tinge di “verde”. Accessori eco-fashion, prodotti a Km0 e fatti a mano: ques

Il Natale si avvicina. Addobbi e le luci vestono a festa le città, e caratteristici mercatini di Natale riempiono le piazze creando atmosfere senza tempo. La corsa ai regali è già iniziata, si respira un clima natalizio. Ma, quali sono le tendenze per questo Natale? Cosa desiderano gli italiani sotto l’albero e cosa acquistano?



A quanto pare il Natale 2015 sarà all'insegna dell'ambiente, e i regali green saranno quelli più di tendenza. Gli italiani si dimostrano più sensibili alle tematiche ambientali, ne è prova l’attenzione che sta ricevendo in questi giorni la Conferenza sul clima di Parigi, e punteranno su regali eco-sostenibili per i loro cari.


E’ quanto emerge dai risultati di un sondaggio sulle abitudini di acquisto degli italiani, durante il periodo natalizio, realizzato da Avvenia, player nazionale nel settore della White Economy e dell'efficienza energetica. Su un campione di 2 mila persone, di entrambi i sessi e di età compresa tra i 18 ed i 65 anni, l'82% degli italiani intervistati si dichiara disponibile all’acquisto di regali eco-sostenibili.


L’ingegnere Giovanni Campaniello, fondatore e amministratore unico di Avvenia, spiega che questa è “una scelta dovuta sia ad una crescente sensibilità alle tematiche della sostenibilità ambientale che anche ad una necessità di risparmio, poiché molto spesso un regalo eco-sostenibile è anche più conveniente”.


Secondo quanto rilevato, l’intenzione di spesa degli italiani per i regali di Natale di quest’anno si aggira intorno ai 200 euro pro-capite. Non si riduce il numero dei regali da fare, ma si opta appunto su regali green e scelte ecologiche come quella di confezionare da sé i propri regali di Natale, con materiali di riciclo.


Per questo Natale, quindi i regali tradizionali sotto l’albero lasceranno spazio a prodotti ecologici, attenti all’ambiente e sostenibili. Dunque, sì a sciarpe e cappelli, ma fatti a mano e con filati rigorosamente ecologici, e sì ad accessori moda, ma soltanto se originali e creativi, e realizzati con materiali innovativi o di recupero, all’insegna sempre di una maggiore attenzione all’ambiente. Imperativi di quest’anno saranno allora: stile, creatività, qualità e attenzione alla filiera produttiva, riutilizzo di materiali di recupero e valorizzazione di tecniche artigianali, uso di fibre organiche e tinture vegetali.


E per chi è ancora alla ricerca di un originale regalo natalizio per i propri cari e amici, rispettando una filosofia di vita “sostenibile”, gli appuntamenti da segnare sull'agenda non sono pochi.


Dal 5 all’8 dicembre, a Roma presso Castel Gandolfo Golf Club, si terrà la seconda edizione dei Mercatini di Natale sostenibili “Aspettando il Natale…” dedicata quest’anno al tema della sostenibilità ambientale. Diverse saranno infatti le attenzioni rivolte all’ambiente come l’illuminazione natalizia a led, vendita di prodotti km0, biologici ed artigianato locale. Saranno presenti “stand ecosostenibili” con artigianato di materiali di riciclo, arredamento con materiale di recupero, carta regalo ecologica, ma anche capi di abbigliamento sartoriali ricercati e originali come quelli di Amavis Recycling Project, realizzati dalla stilista Ada Santarelli con materiale di riciclo.


Edizione green anche per i mercatini di Natale 2015 a Trento, visitabili fino al 6 gennaio. Quest’anno vin brulé, bibite e pietanze tradizionali saranno distribuite ai visitatori esclusivamente in contenitori riutilizzabili realizzati in ceramica, o riciclabili realizzati in Mater-Bi, la bioplastica che utilizza componenti vegetali e polimeri biodegradabili.


Certificati come “Green Event”, dalla Provincia autonoma di Bolzano e Alto Adige, anche i cinque tradizionali Mercatini di Natale dell’Alto Adige-Sud Tirol, allestiti nel pieno rispetto della natura e dell’ambiente, anche questi visitabili fino al 6 gennaio: Bolzano, Merano, Bressanone, Brunico e Vitipeno.

I GreenEvent sono manifestazioni la cui programmazione, organizzazione e attuazione vengono effettuate secondo criteri sostenibili. I punti cardine sono l’utilizzo di prodotti ecologici, l’efficienza energetica, la gestione dei rifiuti, la valorizzazione dei prodotti locali e la responsabilità sociale.


A Milano torna invece, nei giorni 12 e 13 dicembre, presso il suggestivo sito di archeologia industriale della Fonderia Napoleonica Eugenia, Green Christmas, l’originale “eco-mercatino” di Natale all’insegna di uno stile di vita “naturale” a 360 gradi: si potrà curiosare fra capi di abbigliamento eco-fashion, oggetti di design bio-ecologico e prodotti cosmetici naturali per educare la gente ad uno stile di vita “a impatto zero”.

6 visualizzazioni0 commenti
bottom of page