Cerca
  • Susanna Gristina

Korai x Kente e Yendaakyee: la moda a sostegno delle donne


Il team di Yendaakyee

Era un caldo weekend di luglio a Bologna quando, alla temperatura africana di 43° C, due donne, rappresentanti di due realtà apparentemente lontane, una in Ghana e una in Sicilia, una responsabile della sezione italiana di una ONG attiva in azioni di sviluppo della popolazione Ashanti, l'altra rappresentante di una cooperativa siciliana femminile impegnata nella valorizzazione dei Beni Culturali, si sono incontrate. Nonostante il caldo, si sono ritrovate a chiacchierare e a raccontarsi davanti all'eccellenza made in Italy di un calice di vino e del cibo locale, all'ombra delle due torri. Si è parlato di futuro. Si è parlato di cultura e di sviluppo. Di bellezza. Si è parlato di un progetto insieme: tra Ashanti Development e Korai - Territorio, Sviluppo e Cultura. Il fil rouge? Le donne. La passione per il bello, la voglia di realizzarsi, la solidarietà che caratterizza il mondo femminile. E quel tessuto, il Kente, che, venuto fuori proprio dai telai dei tessitori della regione Ashanti per vestire i Re, tramite Korai è approdato in Sicilia e oggi viene lavorato dagli artigiani siciliani del KxK Network Lab per realizzare i preziosi accessori di Korai x Kente. Da questi due ingredienti, l'idea di una entusiasmante catena di sostegno tra donne attraverso uno strumento colorato e gioioso: l'universo del fashion del nuovo brand Korai x Kente. E' così che KxK, nato per raccontare l'incontro tra le culture siciliana e ghanese nel prezioso tessuto ghanese, ha sposato l'iniziativa di microcredito per le donne ghanesi promossa da Ashanti Development e, attraverso la diffusione dei suoi accessori made in Sicily in Kente, porterà donne a sostenere altre donne.

Il nome del progetto cui Korai x Kente ha aderito è Yendaakyee e non poteva essere più affascinante ed evocativo. Scelto dalle donne dei villaggi Ashanti dove Ashanti Development opera, in lingua Twi vuol dire “il nostro futuro” e, attraverso il collaudato strumento del microcredito, consentirà alle nostre nuove amiche l’avvio di piccole attività generatrici di reddito.

Chi sosterremo? Ashanti Development ha scelto per Korai x Kente il villaggio di Mpantuase: circa 500 abitanti, la metà dei quali al di sotto dei 18 anni.

Il fondo messo a disposizione da Korai x Kente permetterà ad Ashanti Development di avviare il microcredito per i primi 4 gruppi di donne, ognuno costituito da 5 persone.


Donne del villaggio di Mapntuase, Ghana.

Donne del villaggio di Mapntuase, Ghana, al primo incontro su Yendaakyee (Foto di Antonella Sinopoli).


Il villaggio di Mpantuase, Ghana.

Il villaggio di Mpantuase, Ghana (Foto di Antonella Sinopoli).


Grazie allo staff che segue il progetto, costituito dalla supervisor, dalla responsabile del villaggio e dalle leader dei singoli gruppi - anche qui tutte donne - le donne dei gruppi selezionati parteciperanno ad un training che le aiuterà a presentare un business plan. Sulla base di questo riceveranno un prestito per avviare le loro attività e che dovrà essere restituito – secondo scadenze specifiche – con un interesse del 15%, calcolato sulla base dell’inflazione. Grazie alla somma degli interessi restituiti, altre donne avranno l'opportunità di entrare nel percorso di microcredito. Il sistema proviene dall’insegnamento di Muhammed Yunus e la sua Banca dei poveri ed è stato studiato in modo che le donne vengano costantemente seguite, consigliate e spronate sia dalle loro compagne di gruppo, sia dal team di Ashanti.


Gli incontri dello staff di Ashanti Development con le donne del villaggio di Mpantuase, Ghana.

Gli incontri dello staff di Ashanti Development con le donne del villaggio di Mpantuase per l'avvio del progetto Yendaakyee - Il nostro futuro, che Korai x Kente sostiene a Mpantuase, Ghana (Foto di Antonella Sinopoli).


Il team di Yendaakyee

Il team di Yendaakyee. Da sx Dorcas Addai, responsabile gruppi; Doris Danakweh, responsabile gruppi; Esther Pwaberi, supervisore progetto microcredito; Cecilia Adusei, responsabile gruppi; Mavis Bobie, manager progetto microcredito; Alice Powuwaa, responsabile gruppi (Foto di Antonella Sinopoli).


"Le domande fatte dalle donne del villaggio durante gli incontri iniziali con la responsabile del microcredito Ashanti UK, Ishy MacKinnon, il country director, Nicholas Aboaye e con me, nella qualità di presidente di Ashanti Italia - dice Antonella Sinopoli - ci hanno dato l’impressione di donne determinate e molto sveglie. E pronte a dimostrare di riuscire a far fruttare il prestito. Un buon inizio che ci lascia ben sperare per la riuscita del progetto".

"Noi di Korai - dice il suo Presidente, Susanna Gristina - siamo felici di avere abbracciato questo progetto di Ashanti Development dedicato a donne come noi: piene di speranze, di aspettative, pronte a superare le difficoltà di ogni giorno, tenaci e caparbie nel perseguire i loro obiettivi e realizzare i loro sogni. Siamo debitrici verso la loro straordinaria cultura che ci ha permesso di conoscere un prodotto eccezionale del saper fare come il tessuto Kente, così ricco di cultura, storia e tradizione, e ci auguriamo che sia lo strumento per far sì che donne che amano il bello e che hanno una sensibilità verso il fashion etico possano sposare anche loro il progetto Yendaakyee con il nostro stesso entusiasmo. Grazie ad Antonella Sinopoli per essere stata il tramite tra Korai ed Ashanti Development".


Antonella Sinopoli e Susanna Gristina

Antonella Sinopoli, Presidente di Ashanti Developmet Italia e Susanna Gristina, Presidente di Korai - Territorio, Sviluppo e Cultura - Società Cooperativa. Bologna, estate 2015 (Foto di Francesco Campagna).

27 visualizzazioni0 commenti